Patto Di Corresponsabilità

Patto Di Corresponsabilità

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA'

Il dirigente scolastico si impegna a:

·  Organizzare l'attività scolastica secondo i criteri di efficienza ed efficacia formativa.

·  Garantire il diritto all'apprendimento e alla formazione da parte degli alunni, secondo quanto dichiarato nel Piano dell'Offerta Formativa.

·  Promuovere gli interventi necessari ad assicurare la qualità dei processi formativi.

·  Assicurare il rispetto della legalità e del buon andamento delle attività della scuola.

·  Garantire la più ampia informazione ed un efficace raccordo per l'esercizio delle competenze degli organi collegiali.

 

I docenti si impegnano a:

·  Favorire la relazione educativa sviluppando: la conoscenza di sé, l'autonomia, la capacità di ascolto, la comunicazione, la cooperazione, la socializzazione.

·  Promuovere rapporti interpersonali positivi, stabilendo regole certe e condivise.

·  Equilibrare il carico cognitivo giornaliero e settimanale.

·  Sostenere la motivazione.

·  Migliorare l'apprendimento degli alunni, utilizzando strategie e metodologie rispondenti alle loro esigenze.

·  Realizzare le scelte progettuali, metodologiche e pedagogiche elaborate nel Piano dell'Offerta Formativa.

·  Mandare avvisi, comunicazioni ed annotazioni per mantenere uno stretto e costruttivo dialogo con le famiglie.

·  Avere unità di intenti con le famiglie, sostenendo il ruolo dei genitori con gli alunni.

·  Garantire alle famiglie trasparenza e informazione riguardo ai tempi, ai modi ed ai criteri di valutazione.

·  Informare le famiglie circa le decisioni e le norme che regolano la vita della scuola.

·  Far rispettare le norme di comportamento, i divieti ed i regolamenti della scuola.

·  Rispettare il segreto professionale nell'esercizio delle loro funzioni.

·  Agire in sintonia con le decisioni degli Organi Collegiali.

 

Il personale ATA si impegna a:

·  Curare i rapporti con l'utenza, nel rispetto delle disposizioni in materia di trasparenza e di accesso alla documentazione amministrativa.

·  Collaborare con i docenti e con il Dirigente Scolastico per un efficace funzionamento didattico e formativo.

·  Contribuire a creare un adeguato clima educativo e a favorire il processo comunicativo tra le diverse componenti della scuola.

·  Favorire l'integrazione degli alunni portatori di disabilità e degli alunni stranieri.

   Vigilare sulla sicurezza ed incolumità degli alunni, in particolare: prima e dopo le lezioni,durante l'intervallo e l’eventuale  ·  mensa, nonché  negli spostamenti e nelle uscite didattiche.

·  Essere sempre tollerante e disponibile con gli alunni.

 

  I genitori si impegnano a :

  • Controllare frequentemente il libretto personale dell'alunno o il quaderno degli avvisi e partecipare attivamente alle riunioni previste.
  • Seguire i figli costantemente, affinché l'impegno scolastico non venga trascurato ed evitare di sostituirsi ai figli nell'esecuzione dei compiti e nell'assolvimento degli impegni.
  • Garantire la regolarità della frequenza scolastica.
  • Sostenere l'azione educativa della scuola con spirito collaborativo e propositivo.
  • Trasmettere ai figli il concetto che la scuola è di fondamentale importanza per costruire il loro futuro e per la loro formazione culturale
  • Impartire ai figli le regole del vivere civile, del rispetto, della buona educazione ed insegnare loro la solidarietà, la responsabilità, l'autonomia.
  •  Partecipae attivamente al dialogo educativo con la scuola, cooperando con gli insegnanti per attuare eventuali strategie di recupero.
  • Avere unità di intenti con gli insegnanti, sostenendo la loro funzione di fronte ai figli.
  • Conscere il Piano dell'offerta formativa ed il Regolamento di Istituto
  • Esprimere pareri e proposte attraverso i rappresentanti negli organismi partecipativi e rappresentativi.
  •  In presenza di difficoltà e problemi, prendere immediati contatti con il coordinatore di sezione/ classe, con i singoli insegnanti o con la presidenza, per coordinare un comportamento comune.
  •  Far riflettere il figlio sull'importanza delle regole di convivenza civile e contribuire allo sviluppo del senso di responsabilità.
  • In caso di comportamenti scorretti del figlio, intraprendere con la scuola un percorso condiviso verso l'autoconsapevolezza e la riparazione del danno eventualmente arrecato

Gli alunni si impegnano a:

  • Affrontare le difficoltà, i problemi, le incomprensioni in modo rispettoso, leale, democratico, chiarendosi direttamente fra compagni e/o c
  •  Condividere la responsabilità di rendere accogliente e pulito l'ambiente scolastico.
  •  Utilizzare correttamente le strutture, i materiali ed i sussidi didattici e comportarsi in modo da non arrecare danni al patrimonio
  • Avere nei confronti di tutto il personale della scuola (dirigente, insegnanti, collaboratori, compagni) lo stesso rispetto che chiedono per se     stessi.
  • Frequentare regolarmente le lezioni.
  • Applicarsi con serietà e continuità per assolvere gli impegni scolastici.
  • Considerare la scuola come un impegno importante, cui dare la giusta priorità rispetto ad altri impegni extrascolastici.
  • Rispettare le regole della scuola, i tempi, le cose, le persone, i principi della buona educazione e della vita civile.
  • Osservare le disposizioni organizzative, di sicurezza e di igiene.della scuola.
  • Partecipare al dialogo educativo con spirito costruttivo e segnalare comportamenti pericolosi o illeciti.  con gli insegnanti.
  • Assumersi onestamente le proprie responsabilità in caso di danni arrecati a persone o cose.

FIRMATO

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

 

IL DOCENTE COORDINATORE

 

IL GENITORE